La tua pelle come nuova? Si può

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Gli accessori e il mobilio in pelle sono certamente degli elementi dal fascino e stile intramontabile, rimanendo dei veri e propri evergreen nonostante il passare degli anni: il pellame, infatti, è una delle tipologie di rivestimenti più pregiati e ricercati, e non passano mai di moda. La pelle, che sia un rivestimento del divano, una borsa, delle scarpe, o semplicemente gli interni dell’automobile, deve essere tenuta in buone condizioni: purtroppo, esistono diversi fattori scatenanti che possono invecchiare e rovinare, spesso in maniera irrimediabile, il nostro pellame. Per questa motivazione, bisognerà andare letteralmente a nutrire la nostra pelle, per renderla nuovamente luminosa e lucida. Ma come fare? Scopriamolo insieme nei prossimi paragrafi.

La cura del pellame: ecco le regole da seguire

Chi l’ha detto che per poter rinnovare il pellame dei nostri oggetti o mobili preferiti bisognerà necessariamente rivolgersi a dei professionisti del settore, oppure rassegnarsi a dover comprare qualcosa di nuovo? Prendersi cura del pellame è un gioco da ragazzi, se si hanno gli strumenti giusti per poterlo fare: principalmente, curare il pellame si basa su due grandi principi, ossia la pulizia e il trattamento.

La pulizia della pelle

Prima di andare a modificare e rinnovare il nostro pellame, sarà necessario avviare un processo di pulizia: generalmente, pulire il pellame dei nostri elementi dovrebbe rientrare in processi con cadenza specifica, generalmente ogni tre mesi, riducendo i tempi nel caso si utilizzi molto e si rischi di usurare eccessivamente il pellame. Il processo di pulizia dovrà cominciare necessariamente con la rimozione, per quanto possibile, dei residui polverosi e di sporco: dove è necessario ed è possibile, si potrà pensare all’aspirazione, cercando di essere delicati, senza andare a ledere il pellame; altrimenti, sarà adeguato anche l’utilizzo di un panno pulito, andando a sfregare delicatamente e cercando di rimuovere quanto possibile. Dopo questa preliminare pulizia superficiale, potrete passare all’utilizzo di veri e propri detergenti: saranno dei dispositivi ideati esclusivamente per essere utilizzati sul pellame; una vasta gamma di vernice per pelle e il trattamento del vostro pellame potrete trovarlo su Verniceperpelle.it, e-commerce leader nel settore della cura della pelle. Scegliendo il detergente perfetto per il vostro caso, potrete cominciare ad adoperarlo utilizzando un semplice panno imbevuto di prodotto. Il risultato sarà già straordinario: basterà, infatti, lasciar asciugare il prodotto per vedere subito, coi vostri occhi, che cambiamento di lucentezza e nuova energia alla vostra pelle!

Il trattamento della pelle

Nel caso in cui la pulizia non risultasse abbastanza per poter curare e rinnovare il vostro pellame, il secondo passaggio che potrete applicare sarà proprio quello di utilizzare dei trattamenti specifici per risolvere le piccole problematiche della pelle. Che sia il colore spento della pelle, o i piccoli graffi e screpolature, potrete trovare il prodotto che farà al vostro caso. Per esempio, in caso il colore del vostro pellame sia sbiadito, potrete acquistare delle vernici apposite che non solo vi permetteranno di rinnovare efficacemente la colorazione del vostro pellame, ma anche di stravolgerlo completamente, rendendolo nuovo e unico. Se, invece, si trattasse solamente di donare più lucentezza al pellame, soprattutto delle scarpe, potrete utilizzare dei prodotti a base di cera, oppure delle creme lustranti. Esistono anche diversi altri prodotti cremosi adatti alla pelle che, grazie alla loro particolare composizione di elementi non aggressivi e di ottima qualità, la renderanno morbida e impeccabile, come se fosse nuova!

Pe concludere, si potrà ottenere una pelle come nuova con poche e semplici accortezze: l’importante sarà quello di scegliere solamente prodotti di buona qualità, ma soprattutto avere una cura costante e delicata.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Potrebbero interessarti anche...