Quali sono le acconciature anni ’60 ed il make up sposa per il matrimonio?

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Ogni sposa sa che sarà il centro dell’attenzione durante il giorno del suo matrimonio: gli sguardi di tutti gli invitati saranno rivolti a lei, che si sentirà come una principessa delle favole.
Per questo è fondamentale che il look sia curato nei minimi dettagli: non bisogna concentrarsi solo sull’acquisto dell’abito dei propri sogni, quello che non sembrava aspettare altro che noi, ma è necessario prestare la giusta attenzione anche alla scelta degli accessori, dell’acconciatura e del make up sposa, scopri le tendenze e i migliori professionisti a Pescara.

acconciatura sposa pescaraSono i dettagli infatti a fare la differenza: ogni abito, anche il più bello e prezioso al mondo, risulta spento e incompleto se abbinato ad accessori, pettinatura o make-up che non lo sanno valorizzare in maniera appropriata.
Una volta trovato l’abito giusto, è necessario che la sposa si affidi alla professionalità di un esperto che saprà ascoltarla, osservarla e guidarla nella scelta di quell’acconciatura e di quel trucco che la faranno brillare e la valorizzeranno come non mai.

Trend acconciature 2016: il fascino degli anni ’60

Da un po’ di tempo la tendenza che va per la maggiore in fatto di matrimonio è quella dello stile boho-chic: atmosfere vintage e romantiche, location eleganti ma sobrie, profusione di addobbi floreali delicatissimi, spontaneità e naturalezza di ispirazione un po’ gipsy, un po’ hippy. Anche gli hair-stylist guardano allo stile degli anni ’60 per proporre le ultime tendenze in fatto di acconciature, rivisitandole in chiave contemporanea.

Il risultato è uno stile un po’ retrò ma molto attuale, estremamente naturale e fresco. Le cotonature si ridimensionano per creare linee meno costruite, ma comunque ricche di movimento; i volumi extra vengono rivisitati tenendo conto dell’effetto bon ton e chic. Le acconciature in stile anni ’60 risultano quindi estremamente attuali e sono la scelta ideale per una futura sposa perchè le conferiscono un’eleganza spontanea e naturale e ne esaltano la dolcezza.

Le tendenze 2016 in fanno di acconciature da sposa prediligono le chiome lunghe e folte, che possono essere raccolte o semi-raccolte: molto attuale è l’elegante chignon, che può essere impreziosito con ornamenti floreali; una sposa più sbarazzina può optare per una morbida coda di cavallo sostenuta da un fiocco, che dona volume e movimento all’intera figura.

Assolutamente attuali e giovanili sono le rivisitazioni in stile gipsy delle trecce: dalla treccia alta a quella bassa, dalla treccia unica alla coppia, dalla corona a treccia alla treccia morbida e laterale. Infine la sposa che ama le acconciature che incorniciano e mettono in risalto il volto può scegliere un semiraccolto da cui si sciolgono morbidi boccoli.
Come abbiamo visto, la moda in stile anni ’60 ben si adatta a tagli di capelli naturali e medio-lunghi.

Tuttavia chi non vuole rinunciare al taglio corto può comunque optare per la rivisitazione moderna degli accessori tipici dello stile di una perfetta figlia dei fiori: con cerchietti, coroncine, nastri e inserti floreali, anche un taglio di capelli corto può portarci indietro nel tempo e farci rivivere il clima di un’epoca indimenticabile.

Il make-up giusto per il giorno del matrimonio

Il make-up della sposa deve essere curato fino al minimo dettaglio: il volto deve brillare e ne deve essere risaltata la luminosità. Probabilmente la scelta del trucco perfetto è una di quelle meno libere; a prescindere infatti dai gusti personali, esiste una regola a cui non si può trasgredire in fatto di make-up: non bisogna esagerare. Il make-up deve esaltare la naturale bellezza della sposa e, perchè ciò avvenga, deve essere quasi invisibile. Ore e ore di seduta dalla truccatrice per un make-up impalpabile, che quasi non si vede? Ebbene sì, e nonostante questo, appariremo più belle che mai!

Chi proprio non si vede valorizzata da giochi di luce delicati e dalle nude nuances potrà scegliere di mettere in risalto univocamente le labbra o gli occhi; anche in questo caso si raccomanda la sobrietà: un mascara voluminoso, un rimmel applicato con maestria o un rossetto un po’ acceso e nulla di più. Fondamentale è invece la scelta di blush, ciprie e terre da applicare sulle guance e sulla zona “T” del volto: i prodotti devono avere texture compatta e tonalità che si avvicinano a quelle dell’incarnato; un blush color pesca è l’ideale per la sposa giovane e delicata, mentre una terra più corposa è l’ideale per illuminare sapientemente un volto più maturo.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Potrebbero interessarti anche...